8 Settembre 2021
Fiori: Coldiretti fa bella Murabilia, a passeggio tra bambù, zafferano e fiori di loto

Coldiretti fa bella Murabilia con la via delle Erbe e dei Fiori. La mostra mercato del giardinaggio di qualità, una delle più importanti manifestazioni italiane dedicate a fiori, piante e giardinaggio (170 espositori), che si è tenuta dal 3 al 5 settembre nell’irripetibile scenario delle Mura di Lucca sui baluardi San Regolo, La Libertà, nell’Orto Botanico, è stata una nuova straordinaria occasione per parlare di agricoltura di prossimità, tutela del territorio, sostenibilità e sopratutto dell’innovativo progetto della Via delle Erbe e dei Fiori di Massarosa. La principale organizzazione agricola ha “ricreato”, attraverso i prodotti delle aziende agricole e florovivaistiche, il percorso ciclopedonale che caratterizza la via delle erbe e dei fiori capace di richiamare, da tutta la Toscana (ed oltre) oltre 3 mila visitatori arrivati per ammirare le fioriture della lavanda e dei fiori di loto.

In mostra, nello stand, la prima filiera italiana di eucalipto biologica “Oligea” e la lavanda di Massarosa, ed ancora lo zafferano, il bambuseto, le uova dell’allevamento “La piuma”, l’olio del frantoio di Massarosa, l’azienda “La Ninfea” con i fiori di loto e il vino della tenuta Mariani. La vetrina di Murabilia è stata anche l’opportunità di portare in dote all’evento contenuti di qualità ed importanza con il convegno a cui hanno partecipato il vice presidente di Coldiretti, Lucca, Elena Giannini ed il Presidente di Terranostra interprovinciale Lucca Massa Carrara, Francesca Buonagurelli sul tema dell’agricoltura di prossimità per il benessere alimentare e per la tutela del territorio. Un tema che ruota attorno al progetto di Campagna Amica e alla rete di mercato sul territorio presenti in tutta la provincia di Lucca. “Il buon sapore proviene dalla terra, per questo Campagna Amica e le aziende agricole che ne fanno parte organizzano e promuovono tutto ciò che è vendita diretta dal produttore al consumatore restituendo dignità all’agricoltura italiana. - ha spiegato la Giannini - Fulcro di tutto ciò è l’imprenditore agricolo che con il suo lavoro realizza i principi della tutela dell’ambiente, del territorio, della sicurezza alimentare, delle tradizioni, dell’equità con un accesso al cibo al giusto prezzo”.

“Per questo i mercati dei produttori di Campagna Amica e le stesse aziende agricole - ha analizzato la Buonagurelli, primo agrichef della Toscana - diventano luogo di incontro tra gli interessi degli agricoltori e quelli dei cittadini con uno scambio non solo economico ma anche di informazioni, di conoscenze e di tradizioni. L’alimentazione sana deriva da scelte consapevoli fin dal campo e passa spesso dalle mani dei “cuochi contadini” che nelle loro aziende agrituristiche fondono gli ingredienti sani con le abilità culinarie delle loro tradizioni locali”.

Ecco le aziende presenti: Bambuseto, Lavanda di Massarosa, Za’faran, Oligea, Versil Green, Allevamento La Piuma, Tenuta Mariani, Frantoio di Massarosa, La Ninfea.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi