325 Views

8 Giugno 2023
AMBIENTE: LE PIANTE DELLA SALUTE CHE MANGIANO LO SMOG IN PREMIO AL TORNEO DI FINE ANNO DELLA SCUOLA DI GALLICANO

Le piante mangia smog che divorano l’inquinamento in aula e aiutano l’apprendimento in premio alle squadre del torneo di calcetto di fine anno della scuola media di Gallicano. Le piante, principalmente esemplari di sanseveria e spatifillo che una sperimentazione condotta insieme all’Istituto per la Bioeconomia del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IBE—CNR) e AFFI ha dimostratomigliorare sensibilmente la qualità dell’aria respirata dagli studenti, rendere gli ambienti più piacevoli e rilassanti e favorire la concentrazione, sono state consegnate dalla Responsabile di Donne Impresa Lucca, Francesca Buonagurelli durante le premiazioni alle squadre partecipanti agli Impianti Sportivi di Gallicano.

“Il progetto delle piante della salute parte da Lucca nel novembre del 2022. E’ stato in quel contesto che è maturata l’idea di avviare una sperimentazione in ambiente scolastico dove i nostri ragazzi trascorrono molte ore al giorno in situazioni spesso anche di affollamento. – ricorda Buonagurelli - La sperimentazione che abbiamo condotto in una scuola di Firenze ha rilevato, per la prima volta in maniera empirica, che le concentrazioni di CO2, componente che causa il mal di testa e provoca un calo della concentrazione, sono crollate del 20%, mentre quelle delle polveri sottili PM2,5 del 15%. Con questo premio alle scuole di Barga – conclude Buonagurelli – lanciamo un invito a tutti i plessi scolastici della provincia di Lucca a dotare gli ambienti di piante da interno che fanno bene alla nostra salute e rendono più vivibili gli spazi”.

Quali buone pratiche hai messo in atto nella tuo quotidianità per ridurre l’uso della plastica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi